come finanziare una startup

come finanziare una startup

Come finanziare una Startup in Italia in un mercato in continuo cambiamento: problemi ed opportunità

Come finanziare una Startup oppure un’Azienda è il secondo più importante problema che un Imprenditore deve affrontare all’inizio di un qualsiasi progetto.

Dopo aver capito come reperire gli strumenti per realizzare un Business nell’attuale mercato ed avere così risolto il primo ostacolo ( leggi il post su come creare una Startup da ZERO cliccando QUI ), subito dopo deve iniziare a ragionare su come finanziarla.

É a questo punto dell’avventura che iniziano i veri problemi, le inevitabili incazzature e le imprecazioni contro un sistema programmato per remare contro a chi intraprende e rischia in proprio.

Avere un'idea purtroppo non basta se decidiamo di sviluppare un Business: ci vuole determinazione

L’idea, o se preferisci l’intuizione per un Business, è senz’altro il primo e fondamentale passo da fare, ma poi, che ci piaccia o meno, dovremmo mettere mano al portafoglio per sostenere la crescita nel tempo.

Anche se ormai predico da tempo che inizialmente non bisogna “finanziare” la Startup, è altrettanto vero che entrati nella FASE2 i finanziamenti sono necessari e fondamentali per sostenere e crescere con il Business.

Sul come finanziare una Startup potremmo discutere per ore ognuno con il proprio punto di vista e con le proprie idee a riguardo.

Da come la vedo io alla fine saremo costretti a scontrarci con la dura realtà affrontando le reali problematiche.

Come finanziare una Startup: la dura realtà ed i reali ostacoli

ostacoli nel Business

L’entusiasmo per un qualsiasi progetto che hai in mente non trova quasi mai un sostegno esterno neppure sotto l’aspetto di un semplice incoraggiamento.

Anzi, se vogliamo dirla tutta gli ostacoli che troveremo nel nostro cammino saranno molti di più di quello che potremmo immaginare e pianificare sulla carta.

Come prima e naturale reazione è quella di incolpare il “sistema” di non comprendere la nostra brillantissima idea imprenditoriale.

Inutile dirti che questo è l’opposto di quello che si dovrà fare anche difronte ad ostacoli di questo tipo.

Dovremo essere noi a doverci adattare ad un sistema che si dimostrerà essere invece molto vantaggioso per chi fa Business se inquadrato nel modo corretto e che inizierai ad apprendere prima attraverso questo Blog e poi se lo vorrai in modo più approfondito con il percorso StartUpMania©.

Per ora concentrati su questo post perché avrai lo stesso degli spunti di riflessione interessanti.

Andiamo al nocciolo del problema per analizzarlo ed infine risolverlo insieme.

Primo problema:

Siamo all’inizio dell’avventura per cui anche noi stessi dobbiamo capire esattamente se l’idea è fattibile o meno lasciando da parte quel sano entusiasmo che non ci permette però di essere razionali.

Secondo problema:

Potremmo decidere di farci finanziare da amici e parenti. Anche in questo caso dovremo avere le idee veramente chiare per evitare di bruciarci clamorosamente ed entrare in piena frustrazione ed inevitabile vergogna di fronte ad un probabile fallimento.

Terzo problema:

Se invece decidessimo di utilizzare gli strumenti di Crowdfunding per finanziare la nostra idea ( clicca QUI per maggiori info sul Crowdfunding ) , devi essere consapevole che anche in questo caso bisogna avere idee chiare e Business Plane perfettamente realizzati e strutturati.

Agli investitori piacciono idee chiare e sostenibili. I soldi non ce li danno per bontà divina.

All’inizio è già tanto se abbiamo avuto l’intuizione corretta il che non significa assolutamente successo assicurato.

Oltretutto non abbiamo le metriche per poter affermare di aver trovato un buon affare e dimostrarlo con i  numeri.

Insomma, stiamo viaggiando pericolosamente al buio e questo viene percepito chiaramente da chi decide di aprire il portafoglio e che pretende garanzie certe ( o quasi ).

Quarto problema:

Per quel che può ancora valere possiamo rivolgerci infine agli istituti di credito ma sconsiglio vivamente di entrare in questo girone infernale almeno all’inizio della nostra avventura.

Oggi quel mondo non ha quasi più nulla da offrire, anzi la maggior parte delle volte ne sa meno di voi, creando dei potenziali e seri problemi che dovrai risolvere tu anche se sono loro i responsabili ( te lo dico per esperienza personale ! ).

Hai memorizzato bene i 4 potenziali ostacoli? Prova adesso ad aggiungere tutto quello che ti potrebbe ancora capitare, anche le cose più assurde: ti assicuro che andrai molto vicino alla realtà.

Come finanziare una Startup: un problema apparentemente irrisolvibile. Ma è veramente così?

Andiamo a riassumere la matassa ed analizziamo il problema con un’ottica da Startupper.

Se diamo spazio all’entusiasmo ci indebiteremo andando incontro a probabili rischi ( 8 Aziende su 10 chiudono entro i primi tre anni, tieni sempre a mente questo dato ) e questo lo dobbiamo evitare ad ogni costo.

Adattandoci al sistema classico è molto probabile che non raccoglieremo un centesimo facendo naufragare ancora prima di iniziare il nostro progetto.

Nel caso in cui facessimo parte di quella ristretta nicchia di persone che hanno la disponibilità economica, sappi che le statistiche dicono che potremmo avere l’80% di probabilità di perdere tutto.

Pensa se poi questo denaro lo abbiamo preso in prestito magari dalla banca.

Potremmo passare anni d’inferno prima di tornare in carreggiata ammesso di riuscirci.

Non so come la pensi a riguardo ma sapere già all’inizio di avere 8 possibilità su 10 di vedere bruciati soldi non miei non mi entusiasma molto.

Questi sono gli ostacoli nella realtà: adesso vediamo le soluzioni adottabili.

Domanda e soluzioneNon tutto il male viene per nuocere e adesso insieme facciamo un’analisi approfondita e consapevole di questa apparente situazione senza soluzione per poi arrivare alla risposta su come finanziare una Startup in Italia adesso.

Analizziamo punto per punto per capire alla fine un concetto basilare se vuoi diventare un Imprenditore seriale ( o se preferisci uno Startupper seriale ).

Soluzione al primo problema

Possiamo iniziare veramente con poco sfruttando le risorse della rete con un semplice ed unico obiettivo: verificare la bontà del nostro Business, monetizzare e raccogliere le metriche per il passo successivo.

Questo significa iniziare un’Attività senza debiti e già questo dovrebbe stamparti sul viso un enorme sorriso.

Se segui questo Blog e ti scarichi il materiale gratuito ( inizia con StarterPack cliccando QUI ) può già iniziare ad ottimizzare le risorse.

Soluzione al secondo problema

Evitiamo di esporci, se possibile, con amici e parenti.

Ci potrebbero magari anche venire in aiuto proprio per il rapporto che abbiamo con loro ma puoi utilizzare un sistema alternativo per evitare di percorrere questa strada sempre complicata dal punto di vista emotivo ( è quello che cercherò di insegnarti in questo Blog ).

Soluzione al terzo problema

L’utilizzo di strumenti come il Crowdfunding è una strada molto interessante da intraprendere ma non nella FASE1 ( quella per intenderci di inizio attività ).

C’è un rischio reale di bruciare immediatamente un’idea potenzialmente valida solo per aver sbagliato i tempi e le modalità di presentazione.

Raccogliamo le metriche come ti ho già suggerito e dopo andiamo a chiedere i finanziamenti che non tarderanno ad arrivare se abbiamo già raccolto e presentato correttamente i numeri delle vendite ( anche se poche ).

Soluzione al quarto problema

Il sistema StartUpMania© è il sistema perfetto per evitare di usare un canale ormai logorato e da un certo punto di vista ormai obsoleto ( intendo proprio quello delle banche, destinate a mio avviso ad un inevitabile declino ).

Iniziamo con poco, testiamo e tuteliamoci dalla chiusura anticipata. Questo è il solo ed unico OBIETTIVO all’inizio della tua avventura imprenditoriale.

Se le cose dovessero andare bene  ( cioè rientriamo in quel 20% di probabilità ) i finanziatori, sopratutto privati, non tarderanno ad arrivare.

Osservare, imparare ed infine cercare. Oggi le informazioni sono di pubblico dominio.

opportunità internetRicordo gli incredibili anni 80 in cui tutto sembrava possibile anche se non si aveva la minima idea di come fare.

Eravamo ancora influenzati da un vecchio modo di operare in cui le informazioni erano difficili da trovare e con dei tempi oggi ormai inconcepibili.

Oggi è sufficiente andare in internet ed accedere ad un’infinità di informazioni con una facilità disarmante.

A volte basterebbe osservare come fanno gli altri competitor ed applicare un semplice copia incolla della strategia vincente.

Mai come adesso possiamo veramente studiare come operano gli altri ed aumentare esponenzialmente le chance di successo.

Quindi se si possiede disciplina e si conosce alla perfezione cosa cercare praticamente abbiamo infinite possibilità di poter iniziare qualsiasi cosa con la certezza di sfruttare il Know How di altri.

Non credi anche tu che ci sia una reale potenzialità in tutto questo?

Adesso applichiamo questo concetto al Business: abbiamo tutto quel che serve per elaborare una strategia applicata ad un qualsiasi attività.

La rete potrebbe essere un’enorme fonte di opportunità per chi vuole realizzare una qualsiasi attività o PIANO B.

Il mio consiglio? Se hai individuato una Business che potrebbe interessarti inizia a cercare, catalogare e studiare tutto il materiale che trovi in rete ed inizia ad abbozzare una prima idea su come potresti migliorare quello che altri hanno già fatto prima di te.

Molto semplice non credi?

Come finanziare una Startup: 4 differenti alternative per iniziare con pochissimo investimento

La prima soluzione per iniziare a capire come costruire correttamente la tua Startup inizia proprio con le informazioni GRATUITE della rete.

Se hai fretta oppure non vuoi perdere tempo allora segui il mio consiglio:

Sfrutta e studia a fondo questo Blog completamente gratuito. Dovrai impegnarti ed investire del tempo ma potrai da solo raccogliere quello che ti potrebbe servire per iniziare a costo “ZERO”. Il lavoro, in parte, l’ho già fatto io per te.

Scarica StarterPack cliccando QUI ( riepilogo introduttivo completamente gratuito a StartUpMania© ) ed inizia a raccogliere dati e cominciare un tuo personale ragionamento su come realizzare un tuo Business con il minimo investimento.

Acquista StarterKit ad un prezzo simbolico di 2 Euro anziché 77 ( clicca QUI per richiedere il Coupon del valore di 75 Euro prima che termini la promo ). Sarai in grado di realizzare un semplice Ecommerce perfettamente funzionante.

Se ti senti sicuro e vuoi bruciare ancora di più i tempi oppure hai già studiato tutto il materiale che ti ho messo a disposizione, allora sei pronto per acquistare il percorso completo StartUpMania©.

Clicca QUI e vai alla pagina di acquisto.

Hai tutto quello che serve per iniziare il tuo percorso di cambiamento ed entrare a gamba tesa in un mercato che può offrire veramente enormi opportunità e soddisfazioni economiche.

Parola d'ordine: non indebitarsi all'inizio ed investire il minimo possibile

poco investimento StartUpManiaSfatiamo la leggenda che per iniziare bisogna investire cifre incredibili; non è assolutamente così ( anche in questo caso te lo dico per esperienza personale ).

Oggi per nostra fortuna non è più così anche se devo necessariamente chiarire un concetto importante sulla questione INVESTIMENTO.

Non vorrei far passare un messaggio errato e farti credere che in Azienda non bisogna investire.

L’investimento fa parte della vita stessa del Business come lo sono i debiti che devono essere distinti tra buoni e cattivi.

Quelli buoni sono indirizzati a scalare il Business ed aumentare il fatturato ( abbiamo raccolto i dati per cui è esclusivamente una questione di analisi matematica ), mentre i debiti cattivi sono quelli che producono esclusivamente spese ed altri debiti.

Come finanziare una Startup: non è in questione SE chiederli i finanziamenti ma soprattutto QUANDO chiederli

La tempistica nel Business è tutto.

Se andremo a chiedere il finanziamento nel modo corretto e con i tempi giusti allora gli stessi finanziamenti si concretizzeranno velocemente; andranno a produrre valore aggiunto e di conseguenza andranno ad incrementare il nostro Business.

In caso contrario ci sarà il rischio che gli stessi finanziamenti, richiesti per una nobile finalità e con tutti i migliori propositi, si trasformino in un odioso debito con tutte le conseguenze negative del caso: da un’opportunità piombiamo velocemente in un vero e proprio incubo.

Quindi riuscire a reperire del denaro con i tempi sbagliati e senza avere le idee chiare su quello che stiamo facendo può rivelarsi un vero e proprio boomerang.

Noi dobbiamo creare una Startup per essere liberi e non  prigionieri della nostra stessa creatura, non credi?

Le TRE FASI che io utilizzo per progettare la mia Startup.

FASE1: iniziamo come già detto con poco ed analizziamo le metriche raccolte nel frattempo che ci diranno chiaramente se continuare con la nostra idea oppure abbandonare in tempo il progetto.

Il grosso vantaggio è che andremo ad iniziare senza investimenti folli e se l’idea dovesse andare male non ci provocherebbe nessun problema finanziario.

Ognuno di noi poi andrà a definire quanto vorrebbe investire all’inizio, cioè quale sarà la cifra che anche se persa non andrà a creare nessun problema. La mia, se lo vuoi sapere, è massimo 3000 Euro a progetto.

Nessuno ti impedirà di mettere sul piatto anche meno; è una valutazione puramente personale e soggettiva.

FASE2: con le metriche in mano abbiamo una prospettiva del Business molto vicina alla realtà e ci fornirà una consapevolezza completamente diversa da quella spinta esclusivamente dal solo entusiasmo

Stilare un Business Plane oppure presentare a dei finanziatori il nostro progetto già con i numeri alla mano ci darà autorevolezza e trasmetterà professionalità, concretezza ma soprattutto sicurezza.

Già in questa fase possiamo avere un’idea chiara se chiedere 1000, 10000 o 100000 Euro, ma soprattutto con quale finalità e per quali obiettivi ( forniti dall’elaborazione dalle metriche raccolte nella FASE1 ).

FASE3, o di espansione e consolidamento. Ormai la nostra Startup è pronta a decollare e genera interessanti fatturati.

In questa fase probabilmente abbiamo una struttura di professionisti ed abbiamo anche attirato l’attenzione di potenziali investitori.

Saranno gli stessi collaboratori, sopratutto quelli fiscali, a correggere il tiro anche da un punto di vista Societario, proteggendo il Business e preparandolo a raggiungere vette più alte e di conseguenza a conquiste di mercato più ambiziose.

Come finanziare una Startup: la conclusione di questa interessante analisi

Quello che hai potuto leggere in questo POST è il frutto di una mia personale esperienza ed è il risultato di oltre 25 anni di lavoro sviluppato in Italia. Ho costituito Società e realizzato molte Aziende che poi ho messo a reddito oppure in plusvalenza.

Non ti nascondo che le cose sono molto cambiate e cambieranno ancora molto da qui in poi ed è il motivo per cui ho realizzato un mio sistema che poi è diventato il percorso StartUpMania©.

La ragione per cui mi sto adoperando a fornire tutta una serie di informazioni è che mi sono stancato di vedere talenti ed Aziende morire solo per il motivo che non conoscono alternative di finanziamento a quelle ormai obsolete e passate.

Soprattutto mi sono stancato di vedere un sistema che non aiuta assolutamente chi vuole invece creare valore aggiunto e benessere.

Oggi siamo nelle condizioni di “autofinanziarci” e dimostare al sistema che una buona idea può essere sostenuta e sviluppata anche attraverso le risorse della rete e con il network che si può creare tra Imprenditori.

Se hai un’idea inizia a sfruttare il mio sistema e vedrai che comunque vada avrai sempre vinto e ti sarai dato un’opportunità.

In bocca a lupo e fammi sapere cosa ne pensi nei commenti.

Ho estratto dal percorso StartUpMania© un breve manuale StarterPack in cui ho approfondito alcuni dei temi del Blog; è gratuito ma ti offre dei contenuti ed interessanti spunti per iniziare ad operare in autonomia da subito. Lo puoi ricevere immediatamente

Testo StarterPack

Per poterti inviare StarterPack di StartUpMania© ho bisogno del tuo consenso. Ce lo chiede la nuova normativa GDPR ma soprattutto il buon senso. In ogni caso i dati che mi darai non verranno assolutamente ceduti a terzi ma solo per informarti su StartUpMania, sulle novità nel mondo delle Startup che ti potranno essere utili per le tue attività e naturalmente sulle promo dei nostri corsi; ti garantisco che non verranno utilizzati per fare dell'odiosa Spam e verranno conservati a termini di legge. I dati rimangono di tua proprietà per cui potrai in qualsiasi momento richiederne la rimozione o la modifica. In qualsiasi momento sarai libero di richiedere la loro finalità, la modifica o la cancellazione totale dai miei database. Leggi la mia Policy e Privacy a riguardo nel Footer di questa pagina.

Hai desiderio di iniziare da subito a creare la tua prima Startup ma non sei ancora pronto per StartUpMania© e StarterPack non ti basta più? StarterKit è un mini percorso che ti aiuterà tecnicamente a realizzare il tuo primo Ecommerce semplice ma perfettamente funzionante. Chiedi subito il Coupon per aver StarterKit a solo 2 Euro anzichè 77.

StarterKit

Per poter scaricare il Coupon la normativa GDPR chiede il tuo esplicito consenso. I dati che inserirai verranno utilizzati esclusivamente per inviarti il Coupon e per informarti sulle promozioni di StartUpMania. Per nessun motivo saranno ceduti a terzi o per fare dell'odiata Spam. In qualsiasi momento sarai libero di richiedere la loro finalità, la modifica o la cancellazione totale dai miei database. Leggi la mia Policy e Privacy a riguardo nel Footer di questa pagina.

I libri che non devrebbero mai mancare nella tua biblioteca personale

In un contesto di mercato come quello attuale , la conoscenza è un aspetto che ogni imprenditore deve assolutamente curare. Questi sono i libri che ti consiglio di leggere ed indispensabili per imparare direttamente dall'esperienza di altri imprenditori.

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello

Il mio sito utilizza strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Potrai in qualsiasi momento agire sulle autorizzazioni e cambiarle a tuo piacimento.

Leggi la mia Cookie policy